Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Riacquisto/Possesso ininterrotto della cittadinanza

 

Riacquisto/Possesso ininterrotto della cittadinanza

A partire dal 16 agosto 1992 (entrata in vigore della legge 91/92), l’acquisto di un’altra cittadinanza non comporta più la perdita di quella italiana.

 

1) RIACQUISTO DELLA CITTADINANZA ITALIANA PERSA A SEGUITO DI NATURALIZZAZIONE PRE 1992.

I cittadini italiani nati in Italia che hanno acquistato la cittadinanza britannica prima del 16 agosto 1992 hanno perso la cittadinanza italiana. Possono riacquistarla, senza perdere quella britannica, nei seguenti casi:

1) Automaticamente, trasferendo ufficialmente la propria residenza in Italia per almeno un anno.

2) Firmando una dichiarazione (Dichiarazione) ai sensi dell’art.13, comma 1, lett. C della Legge 5 febbraio 1992, n.91 presso questo Consolato e trasferendo ufficialmente la propria residenza in Italia entro un anno dalla firma della dichiarazione. Prima di recarsi in Italia, la perdita della cittadinanza italiana deve essere comunicata al Comune tramite questo Consolato presentando di persona o per posta la seguente documentazione:

  • Certificato di naturalizzazione britannica rilasciato da The National Archives, Kew Richmond Surrey TW9 4DU(www.nationalarchives.gov.uk), oppure per tutto il periodo antecedente l’1 ottobre 1986, da Home Office UK Border Agency Reliance House 20 Water Street, Liverpool, L2 8XU (ukbanationalityenquiries@ukba.gsi.gov.uk). Questo certificato deve essere legalizzato per mezzo di apostille. L’apostille si ottiene da “The Legalisation Office” Norfolk House (West) 437 Silbury Boulevard Milton Keynes MK9 2AH Tel. 037 00 00 22 44 Fax: 01908295122 e-mail: Legalisationoffice@fco.gov.uk web-site: www.fco.gov.uk/legalisation. Il certificato deve essere tradotto in italiano da un traduttore ufficiale. La certificazione di conformità della traduzione in lingua italiana dovrà essere rilasciata da questo Consolato (vedi QUI);
  • Atto integrale di nascita rilasciato dal competente Comune italiano;
  • Passaporto britannico;
  • Eventuale ultimo passaporto italiano.
  • RICEVUTA DEL PAGAMENTO DI EURO 250. QUESTO CONTRIBUTO NON PUÒ ESSERE PAGATO IN CONSOLATO, MA SOLO TRAMITE BONIFICO BANCARIO

La ricevuta del versamento deve indicare:

- Beneficiary Account Name: “MINISTERO DELL’INTERNO D.L.C.I. – CITTADINANZA”; address: Via Cavour 6, 00184 ROMA

- Reason for payment: Citizenship Application name and surname of the applicant;

- International Bank Account Number (IBAN code): IT54D0760103200000000809020;

- Receiving Bank Name: POSTE ITALIANE S.P.A.

- Receiving Bank BIC/SWIFT code: BPPIITRRXXX.

Una volta in possesso di tutta la suddetta documentazione si prega di richiedere un appuntamento inviando un'email a cittadinanza.edimburgo@esteri.it specificando nel campo oggetto “Riacquisto della cittadinanza italiana persa a seguito di naturalizzazione pre 1992”.

Non si rilasciano appuntamenti per telefono.

In Italia l’interessato dovrà chiedere alla Questura competente il rilascio di un apposito permesso di soggiorno che abbia come motivazione il riacquisto della cittadinanza italiana. Ottenuto il permesso di soggiorno sarà possibile chiedere e ottenere l’iscrizione anagrafica presso il Comune prescelto.

 

2) CITTADINANZA ITALIANA PERSA A SEGUITO DI MATRIMONIO CON CITTADINO BRITANNICO PRIMA DEL 01/01/1949 (British Nationality and Status of Aliens Act del 1914)

Le donne italiane che a seguito di matrimonio con un cittadino britannico prima del 01/01/1949 sono state automaticamente e involontariamente naturalizzate britanniche, possono presentare apposita domandapresso il Consolato al fine di vedersi riconosciuto il possesso ininterrotto della cittadinanza italiana ai sensi degli artt. 46, 47 DPR 445/2000, sottoscrivendo apposito modulo di richiesta (Modulo) e presentando la seguente documentazione:

  • Atto integrale di nascita rilasciato dal competente Comune italiano;
  • Certificato di matrimonio apostillato e tradotto in italiano. L’apostille si ottiene da “The Legalisation Office” Norfolk House (West) 437 Silbury Boulevard Milton Keynes MK9 2AH Tel. 037 00 00 22 44 Fax: 01908295122 e-mail: Legalisationoffice@fco.gov.uk web-site: www.fco.gov.uk/legalisation. Il certificato deve essere tradotto in italiano. La certificazione della conformità della traduzione in lingua italiana dovrà essere rilasciata da questo Consolato (vedi QUI);
  • Passaporto britannico (originale e fotocopia);
  • Fotocopia del passaporto del coniuge.

Solo una volta in possesso di tutta la suddetta documentazione sarà possibile richiedere un appuntamento inviando un'email a cittadinanza.edimburgo@esteri.it specificando nel campo oggetto “Possesso ininterrotto della cittadinanza italiana persa a seguito di matrimonio con cittadino britannico prima del 01/01/1949”

Non si rilasciano appuntamenti per telefono.

 

3) LE DONNE CHE SI SONO SPOSATE DOPO IL 01/01/1949 ED HANNO ACQUISTATO LA CITTADINANZA BRITANNICA, L’HANNO ACQUISTATA VOLONTARIAMENTE E HANNO QUINDI PERSO LA CITTADINANZA ITALIANA. (vedi punto 1)

 


161