Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

AGGIORNAMENTO - Erogazione dei servizi consolari in Tier 4

Data:

23/12/2020


AGGIORNAMENTO - Erogazione dei servizi consolari in Tier 4

A seguito dell'individuazione di una variante del virus Covid-19, le autorità governative scozzesi hanno reso noto che, a partire dal prossimo 26 dicembre e per la durata di 3 settimane, l’intero territorio scozzese (isole escluse) entrerà nel livello di restrizione 4.

Come dall'inizio dell'emergenza sanitaria, anche in questa fase, il Consolato Generale rimarrà aperto per garantire agli utenti i servizi consolari. Tutti i servizi consolari continueranno ad essere erogati previa prenotazione di un appuntamento ad eccezione del rilascio del documento di viaggio d'emergenza (ETD). I servizi in walk-in non emergenziali rimangono chiusi.

Gli appuntamenti già fissati si intendono confermati salvo comunicazioni specifiche da parte dei singoli uffici direttamente agli interessati sulla eventuale necessità di ricalendarizzarli.

In base alle prescrizioni dettate dalle autorità locali per tutelare la salute della collettività e ridurre la diffusione del contagio, nelle prossime settimane sarà consentito spostarsi dalla propria area ed utilizzare i mezzi pubblici solo per motivi essenziali. Si raccomanda quindi all’utenza di valutare attentamente l’effettiva necessità dell’erogazione del servizio richiesto, al fine di aderire alle misure di contenimento del contagio adottate dal Governo scozzese.

Chi sentisse l’esigenza di rimandare il proprio appuntamento ad un’altra data, potrà farlo direttamente tramite il sistema di prenotazione Prenota Online per il settore Passaporti e documenti di viaggio o scrivendo una e-mail direttamente all’ufficio competente per quanto riguarda invece gli altri servizi (es. notarile, stato civile, cittadinanza).

Nel ringraziare per la collaborazione, il Consolato Generale assicura il massimo impegno per ridurre il più possibile, nel rispetto delle regole vigenti, i disagi arrecati da questa nuova fase dell'emergenza sanitaria.


418