Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

PASSEGGERI IN ARRIVO IN SCOZIA - NUOVE DISPOSIZIONI ADOTTATE DAL GOVERNO SCOZZESE (in vigore dal 15 febbraio 2021)

Data:

13/02/2021


PASSEGGERI IN ARRIVO IN SCOZIA - NUOVE DISPOSIZIONI ADOTTATE DAL GOVERNO SCOZZESE (in vigore dal 15 febbraio 2021)

A partire da lunedì 15 febbraio, il Governo scozzese ha annunciato l'adozione di ulteriori misure di prevenzione del rischio di contagio per tutti i viaggiatori in arrivo con voli internazionali diretti in Scozia da fuori la Common Travel Area.

Le nuove misure prevedono:

  • l'obbligo di esibire risultato negativo di un test effettuato nei 3 giorni precedenti all'arrivo
  • la compilazione del Passenger Locator Form
  • l’isolamento in quarantena per almeno dieci giorni presso strutture indicate dal governo scozzese (cosiddetta “managed isolation”), che vanno prenotate e pagate prima dell’arrivo.
  • l’obbligo di sottoporsi ad altri due test, una prima volta il secondo giorno, e una seconda volta l'ottavo giorno dall'arrivo.

Il governo scozzese ha individuato nei pressi degli aeroporti di Aberdeen, Edimburgo e Glasgow sei hotel che saranno utilizzati per implementare la quarantena ad un costo di £1,750 per viaggiatore. Il costo comprende soggiorno, pasti, trasferimenti e i due test da effettuarsi nei dieci giorni di isolamento. La prenotazione deve essere effettuata QUI.

Si ricorda che il mancato rispetto di tutte le norme risulta in un’infrazione alla legge e si è pertanto passibili di multa.

Per ulteriori informazioni, chiarimenti o approfondimenti, si suggerisce di contattare le Autorità scozzesi.


432