Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

FAQs Patenti e Veicoli

 

FAQs Patenti e Veicoli

FAQs Patenti e Veicoli

Nel Regno Unito è consentito guidare con la patente di guida italiana in corso di validità (cliccare qui per maggiori informazioni)

 

Torna alla home page FAQs

 

Cosa devo fare se sono cittadino italiano residente nel Regno Unito (iscritto all'AIRE) e la mia patente di guida italiana è in procinto di scadere?


Il cittadino italiano residente in Scozia (* Per l'Irlanda del Nord vedere il paragrafo relativo) la cui patente di guida è in procinto di scadere o è scaduta (da non più di tre anni) è tenuto a convertire la patente di guida italiana in una patente di guida britannica in osservanza delle disposizioni emanate con la Direttiva europea 91/439 del 29 luglio 1991 (art.1).

L'Ente britannico competente per la conversione delle patenti di guida è D.V.L.A. (Driver and Vehicle Licensing Agency). Per informazioni o contatti, visitare il sito della DVLA (cliccare qui).

* Il cittadino italiano residente in Irlanda del Nord
per poter richiedere la conversione della patente di guida dovrà rivolgersi all'autorità competente di seguito indicata dimostrando di essere residente in Irlanda del Nord o in Gran Bretagna da almeno sei mesi:DVLNI (cliccare qui per il sito internet).

 

Mi trovo solo temporaneamente nel Regno Unito, non sono iscritto all'AIRE e la mia patente italiana sta per scadere: cosa devo fare?
Si deve procedere al rinnovo in Italia presso le Autorità competenti.

Cosa si deve fare per richiedere la conversione della patente?
Ritirare presso gli uffici postali i moduli previsti per convertire le patenti di guida estere in patenti di guida britannica (Mod. D1 e Mod 750 necessario per richiedere la patente plastificata).
Seguire le istruzioni riportate e compilare i moduli.
Inviare i moduli compilati, la patente italiana, un documento di identità (passaporto italiano, carta di identità), una fotografia formato tessera e l'importo richiesto.
Si Suggerisce:
- di conservare una fotocopia della patente italiana e del documento di identità
-
di inviare la documentazione al D.V.L.A. (Drive and Vehicle Licensing Agency) a mezzo raccomandata ed accludere all'interno una seconda busta pre-affrancata per raccomandata, con il proprio indirizzo necessaria per la restituzione della documentazione.

 

Cosa deve fare il connazionale residente all'estero, iscritto Aire, quando smarrisce o gli viene rubata la patente di guida italiana?
Lo Stato italiano non emette duplicati delle patenti smarrite o rubate ai connazionali residenti all'estero. Essi dovranno pertanto richiedere la patente britannica.
Occorre richiedere all'Autorità italiana che ha rilasciato la patente dichiarata smarrita/rubata, un attestato concernente gli estremi della patente stessa che confermi che tale patente non sia soggetta a revoca o sospensione per qualsiasi motivo e che specifichi, inoltre, che tale dichiarazione è richiesta "ad uso conversione della patente di guida italiana in patente di guida britannica". Il suddetto attestato dovrà essere corredato da una traduzione semplice in lingua inglese . Successivamente seguire la procedura descritta al punto precedente.


Cosa devo fare se torno in Italia ed ho una patente britannica?
Può convertire la patente britannica in patente di guida italiana oppure mantenere la patente britannica facendola però riconoscere
. Tuttavia, per maggiori informazioni è necessario rivolgersi all'Ufficio della motorizzazione della Provincia nella quale si intende stabilire la residenza.


Come posso cancellare il mio veicolo dal P.R.A. per esportazione?

La pratica di cancellazione dei veicoli dal PRA deve essere presentata presso uno Sportello Telematico dell'Automobilista (STA) in Italia: http://www.aci.it/i-servizi/guide-utili/guida-pratiche-auto/sportello-telematico-dellautomobilista-sta.html 

In alternativa, i cittadini italiani che abbiano demolito il proprio veicolo nel Regno Unito oppure che l’abbiano esportato nel Regno Unito entro il 31/12/2019, potranno presentare la pratica di cancellazione dal PRA presso l’Ufficio Notarile del Consolato. Per questo servizio è necessario prenotare un appuntamento scrivendo una email a: notarile.edimburgo@esteri.it 

La richiesta può essere effettuata dall'intestatario del veicolo, o dall’avente titolo (l’erede o il proprietario non ancora intestatario al PRA). In quest’ultimo caso, l’avente titolo dovrà fornire il titolo di acquisto del veicolo in originale.

Gli interessati dovranno presentarsi presso l’Ufficio Notarile il giorno dell’appuntamento muniti di un documento di identità italiano in corso di validità (passaporto o carta d’identità) ed esibire tutta la documentazione prevista per la cancellazione del veicolo, consultabile sul sito dell’ACI:

Esportazione: http://www.aci.it/?id=529 

Demolizione: http://www.aci.it/?id=530 

In mancanza del Certificato di Proprietà del veicolo può essere utilizzata come Nota libera, il modello NP 3C scaricabile dal sito: http://www.aci.it/fileadmin/documenti/per_circolare/guida_pratiche_auto/modulistica/NP3_Layout_1.pdf 

Sul tale modello sono anche indicate le istruzioni per la compilazione dello stesso. 

Il pagamento degli importi dovuti deve essere effettuato tramite bonifico bancario sul conto di tesoreria dell'Ente (riportando come causale del versamento la dicitura "Italiani all'estero - Radiazione per esportazione", veicolo targato ......), le cui coordinate sono:

Banca Nazionale del Lavoro Roma, Servizio Tesoreria, Filiale BNL 11 - Via Marsala 6 - cap 00185 ROMA (RM) – ITALY Conto Corrente n. 200044 Beneficiario: ACI - AUTOMOBILE CLUB D'ITALIA - Via Marsala 8 - 00185 ROMA (RM) - ITALY

Coordinate bancarie in formato BBAN: ABI: 01005, CAB: 03211, CIN: W, Conto n. 200044

Coordinate bancarie in formato IBAN: IT03W0100503211000000200044

Codice swift per i bonifici dall'estero: BNLIITRRXXX

Se l’interessato desidera che la ricevuta, anziché per posta prioritaria, sia spedita tramite posta elettronica dovrà fornire al Consolato l’indirizzo di posta elettronica.

N.B.: il giorno dell’appuntamento andranno consegnate le targhe italiane.

Torna alla home page FAQs


119