Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

FAQs Varie

 

FAQs Varie

FAQs Varie

Torna alla home page FAQs

 

Come posso ottenere il tesserino del codice fiscale?
Occorre venire di persona in Consolato durante il normale orario di apertura al pubblico munito di documento d’identità valido oppure fare richiesta scritta fornendo tutti i dati anagrafici, indirizzo nel Regno Unito, indirizzo in Italia (al quale verrà inviato il cartellino plasticato) ed allegare fotocopia del documento d’identità ed una busta affrancata a sè indirizzata.

 

Sono titolare di buoni fruttiferi e/o di libretti postali e risiedo all'estero: come posso riscuoterli?
L'Ente Poste Italiane SPA esegue rimborsi dei titoli di risparimio postale detenuti in Italia da cittadini italiani e stranieri residenti all'estero che lo richiedano, direttamente sul loro conto corrente bancario. Gli interessanti ai fini del relativo rimborso dovranno compilare:

  • il modello W14 di Poste Italiane S.p.A. (clicca qui)
  • il modello concernente la modalità di pagamento scelta dall'interessato (scarica il modulo).

Le due alternative possibili di riscossione sono:

a) tramite assegno bancario di Poste Italiane S.p.A. inviato per posta al richiedente;

b) bonifico bancario diretto da parte Poste Italiane S.p.A. sul Conto Corrente del richiedente stesso.

  • il richiedente dovrà esibire un documento di identità italiano in corso di validità e il suo codice fiscale;
  • i Buoni Postali e/o i Libretti di Risparmio Postale dovranno essere presentati in originale;
  • la firma del richiedente dovrà essere apposta in presenza di un funzionario del Consolato Generale e da quest'ultimo autenticata su entrambi i relativi modelli a presentazione completa della domanda;
  • la documentazione dovrà essere poi inviata (si consiglia per posta raccomandata) direttamente dagli interessati alle Poste Italiane al seguente indirizzo:

POSTE ITALIANE, DIVISIONE BANCOPOSTA
DIREZIONE OPERAZIONI, SERVIZIO RISPARMI
VIA DI TOR PAGNOTTA 2
00143 ROMA

Altra possibilità per il rimborso dei buoni fruttiferi prevede che l'interessato dia mandato ad un procuratore in Italia attraverso una procura speciale dove dovranno comparire elencati, nell'ordine di emissione, i relativi buoni e/o libretti postali ed il loro ammontare. Tale procura dovrà essere rogata presso questo Consolato Generale ovvero presso un notaio.

Posso effettuare un tirocinio/stage presso il Consolato?
Per eventuali stage presso il Consolato ovvero presso le Rappresentanze diplomatico-consolari dell'Italia all'estero, si prega di rivolgersi ai competenti uffici della propria università o consultare il sito del CRUI - Conferenza dei Rettori delle Università Italiane.

 

In quale modo posso venire a conoscenza di eventuali assunzioni presso il Consolato Generale di Edimburgo?
Ogni assunzione, a carattere temporaneo o permanente, deve essere espressamente autorizzata dal Ministero degli Affari Esteri.
Il Consolato, alla pari di tutti gli altri enti pubblici italiani, assume mediante concorso, il cui bando viene affisso alla bacheca consolare e pubblicizzato sul nostro sito web (nella sezione News). L'assenza di bandi di concorso significa che non sono previste assunzioni.

Torna alla home page FAQs


120